//ALTRO INTERVENTO DI POLIZIA DI RILIEVO. QUESTA VOLTA E’ DEI COLLEGHI DI NAPOLI.

ALTRO INTERVENTO DI POLIZIA DI RILIEVO. QUESTA VOLTA E’ DEI COLLEGHI DI NAPOLI.

LA POLIZIA LOCALE E’ POLIZIA DI PROSSIMITA’
Se si parla di Polizia di prossimità, quella più vicina ai cittadini, questo ruolo è svolto quotidianamente anche della Polizia Locale di Napoli. In un territorio difficile, tra criminalità organizzata e microcriminalità, la Polizia Locale è sempre molto attiva; particolarmente importante è un reparto, l’UOTESM,  nato come Ufficio Minori e cresciuto nel tempo, grazie all’impegno della responsabile dott.sa Sabina Pagnano, fino ad occuparsi di tutte le emergenze sociali.
Nell’ambito dei servizi svolti in una zona tristemente nota per il degrado quale quella della Stazione centrale, nella quale imponente è la presenza di extracomunitari, il personale della Unità Operativa Emergenze Sociali e Minori opera in abiti civili per la prevenzione e repressione della prostituzione, dei borseggi, delle truffe (i famosi“Pacchi”) ed è stato nel corso di una di queste attività che gli Agenti della PL lo scorso 7 settembre, dopo aver notato un uomo che sfilava il portafogli dallo zaino di un turista di passaggio, sono intervenuti, unitamente al personale della territoriale UO San Lorenzo, lanciandosi all’inseguimento del malvivente che ha tentato di far perdere le proprie traccie disperdendosi tra la folla; nel tentativo di fuga cercava la complicità di altre persone al fine di nascondersi all’interno di un negozio dove veniva sorpreso dagli agenti e dove ingaggiava  una colluttazione con gli stessi al fine di scappare nuovamente.  L’uomo di nazionalità marocchina, B.R. di 39 anni, è stato arrestato e giudicato con rito direttissimo.
Fabio Dimino, Comm. ANVU Napoli

 

2017-09-12T10:50:29+00:00

About the Author: