//Cassazione. Il cancello d’ingresso del box è una “cosa esposta alla pubblica fede”

Cassazione. Il cancello d’ingresso del box è una “cosa esposta alla pubblica fede”

Da diritto e giustizia di giuffre’

delitti contro il patrimonio | 13 Novembre 2017

Il cancello d’ingresso del box è una “cosa esposta alla pubblica fede”

Il reato di danneggiamento con l’aggravante relativa ai beni esposti alla pubblica fede si estende a tutte le cose, mobili ed immobili.

(Corte di Cassazione, sez. II Penale, sentenza n. 51438/17; depositata il 10 novembre)

Sul tema la Corte di Cassazione con sentenza n. 51438/17, depositata il 10 novembre.

Il caso. Il P.G. ricorre contro la sentenza emessa dal Giudice di Pace di Salerno, con la quale, in seguito al danneggiamento di un cancello d’ingresso di un box/garage, veniva negata l’applicabilità dell’aggravante dell’esposizione del bene alla pubblica fede.

L’applicabilità dell’aggravante. La Suprema Corte, aderendo all’orientamento dottrinale che identifica il bene esposto alla pubblica fede in quello che risulta al di fuori della diretta vigilanza del proprietario – e che dunque resta affidato «interamente all’altrui senso di onestà e di rispetto» – nel caso de quo, così come in quello avente ad oggetto la vetrina di un locale pubblico affacciata sul marciapiede o la serranda di un locale, riconosce la ricorrenza dell’aggravante, non potendosi presumere ragionevolmente che il proprietario abbia avuto la facoltà di difenderlo.
La Corte cassa la sentenza impugnata con rinvio.

 

2017-11-14T11:35:54+00:00

About the Author: