INTERESSANTI NOVITA’ IN MATERIA DI AMBIENTE. A CURA DELL’AVV. ROSA BERTUZZI.

Associazione Professionale Polizia Locale D'Italia

NEWSLETTER AMBIENTALE – MESE DI GENNAIO

LO STUDIO AMBIENTEROSA SI ALLARGA: APERTURA DI UNA NUOVA SEDE A MILANO E NUOVE CONVENZIONI CON LE UNIVERSITA’

Dopo l’ingresso, quale socio, dell’Avv. Massimo Saltarelli, lo Studio Ambienterosa ha inaugurato una nuova sede a Milano – Centro Storico in Porta Romana (in via Burlamacchi n. 16) che si aggiunge a quella storica di Piacenza.

Attivo nei settori del diritto amministrativo e penale ambientale, lo Studio è in grado di fornire consulenza e assistenza giudiziale, accompagnando gli operatori economici in ogni problematica ambientale.

Lo Studio ha inoltre ormai consolidato una grande esperienza nei settori della 231 e della sicurezza pubblica, intervenendo in convegni ed organizzando corsi di formazione in materia di polizia giudiziaria e di safety and security. Al riguardo, si segnala l’imminente pubblicazione del nuovo libroSicurezza delle città e del territorio – guida pratica per gli operatori di polizia” a cura di R. Bertuzzi e L. Maiello.

Ad inizio anno lo Studio ha inoltre siglato convenzioni con l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza, il Politecnico di Milano – sede di Piacenza e l’Università Bocconi, per ospitare studenti di giurisprudenza e del corso di laurea magistrale in architettura sostenibile e progetto del paesaggio. Scopri di più sul nostro sito > http://www.ambienterosa.net/

ADOZIONE DELL’ATTO DI INDIRIZZO “GLI UFFICIALI DI POLIZIA GIUDIZIARIA NELLE AGENZIE AMBIENTALI”

Lo scorso 12 dicembre AssoARPA, l’Associazione fra le Agenzie regionali e provinciali per la protezione dell’ambiente, ha adottato un importante atto di indirizzo volto a fare ordine sulla nomina e sulle funzioni degli operatori delle Agenzie ambientali preposti alle attività di vigilanza e di ispezione.

In particolare, è stato chiarito che – sulla base dell’art. 14, c. 7 della nuova Legge 28 giugno 2016 n. 132 (recante “Istituzione del Sistema nazionale a rete per la protezione dell’ambiente e disciplina dell’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale“) – il Presidente dell’ISPRA e i legali rappresentanti delle Agenzie hanno il potere di individuare e nominare, tra il rispettivo personale incaricato degli interventi ispettivi, dipendenti che operano con la qualifica di ufficiale di polizia giudiziaria.

Tale qualifica assume (tra l’altro) importanza nell’ambito della gestione delle procedure estintive dei reati contravvenzionali in campo ambientale, nel caso in cui le violazioni non abbiano causato un danno o un pericolo concreto e attuale all’ambiente. > allegato 1

RIFIUTI: AL VIA LA RACCOLTA INFORMAZIONI DA PARTE DEI GESTORI DEGLI IMPIANTI DI SMALTIMENTO RIFIUTI

Con delibera n. 714/2018 del 28 dicembre scorso, la nuova Autorità di regolazione per energia, reti e ambiente (ARERA) ha richiesto ai soggetti esercenti il servizio di smaltimento rifiuti mediante impianti di trattamento meccanico-biologico, di incenerimento e discariche (indipendentemente dalla loro forma giuridica e dal titolo in base al quale svolgono le relative attività), di trasmettere all’Autorità informazioni sulle condizioni di accesso a tali impianti, con particolare riferimento ai prezzi praticati dai gestori agli utenti dei servizi. La trasmissione dei dati, che dovrà avvenire attraverso moduli non ancora predisposti, è obbligatoria e la sua omissione comporterà l’irrogazione di sanzioni pecuniarie.

Il documento di consultazione n. 713/2018 del 27 dicembre scorso contiene invece gli orientamenti dell’ARERA in merito ai criteri per la determinazione dei corrispettivi del servizio integrato di gestione dei rifiuti urbani e dei servizi di gestione (raccolta, trasporto e trattamento dei rifiuti). Le risposte dei soggetti interessati dovranno essere fornite entro il 15 febbraio 2019. > allegati 2 e 3 

F-GAS: DAL 24 GENNAIO IN VIGORE IL NUOVO REGOLAMENTO 

Dal 24 gennaio 2019 sarà in vigore il D.P.R.16 novembre 2018, n. 146, di attuazione del regolamento (UE) n. 517/2014 sui gas florurati ad effetto serra (cd. F-Gas), utilizzati come refrigeranti, agenti estinguenti, espandenti, propulsori e isolanti nelle apparecchiature elettriche.

Il nuovo regolamento detta (tra l’altro) i requisiti degli organismi di certificazione delle persone fisiche e delle imprese, nonché i requisiti per svolgere le attività di installazione, manutenzione e riparazione delle apparecchiature fisse di refrigerazione, condizionamento d’aria e pompe di calore contenenti F-Gas.

Sono inoltre previste dettagliate disposizioni regolanti la validità dei certificati ed attestati rilasciati sotto la vigenza dell'(ormai) abrogata previgente normativa, così come degli accreditamenti e delle designazioni degli organismi di certificazione.

TRASPORTO ABUSIVO DI RIFIUTI: ANCHE NEL CASO DI TRASPORTO DI CONTENITORI SPORCHI DI OLIO 

Con la sentenza n. 54704 del 7 dicembre scorso, la Corte di Cassazione, sezione III penale, ha affermato che il trasporto del recipiente usato in passato per riporvi olio di motore (e recante tracce di olio) integra il reato di trasporto abusivo di rifiuti pericolosi, nel caso in cui non si tratti di un trasporto di rifiuti occasionale ma di una attività reiterata nel tempo.

L’allegato D del d.lgs. n. 152/2006, difatti, classifica quali “pericolosi” i rifiuti contenenti olio; è dunque qualificabile come tale anche il bidone con tracce di olio, indipendentemente dal fatto che fosse esso stesso un rifiuto (come ritenuto dai giudici di merito) o che fosse un mero recipiente usato per riporvi i rifiuti trasportati (come affermato dai ricorrenti). > allegato 4

PRECISAZIONI SULLA NOMINA DELLE GUARDIE GIURATE ZOOFILE 

Con circolare n. 557/2018, il Ministero dell’Interno ha fornito chiarimenti in merito alla nomina a guardia giurata zoofila.

Come noto, sulla base degli artt. 113 ss. del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza (TULPS), le associazioni ambientali possono chiedere la nomina a guardia particolare giurata di loro affiliati, limitatamente alla vigilanza ambientale e zoofila.

Il Ministero ha chiarito che per tali nomine è competente il Prefetto del luogo di residenza dell’interessato (a cui deve essere presentata la relativa domanda), così che qualora la residenza dell’aspirante guardia zoofila ricada in una provincia diversa da quella della sede dell’associazione, il Prefetto del luogo di residenza chiederà al Prefetto del luogo ove è ubicata la sede dell’associazione di esprimere il proprio parere relativamente al rilascio della qualifica in argomento, con particolare riguardo agli aspetti concernenti il presupposto dell’affiliazione dell’interessato all’associazione protezionistica o zoofila riconosciuta. > allegato 5

REMIND: SCADENZE AMBIENTALI – DISCARICHE 

Ai sensi dell’art. 3, cc. 30 e 31 della L. 28 dicembre 1995, n. 549, entro il 31 gennaio prossimo i gestori di discariche o di impianti di incenerimento senza recupero di energia dovranno versare alla Regione il tributo per i rifiuti solidi collocati in discarica dal 1 ottobre al 31 dicembre 2018 (scadenza trimestrale). Gli stessi soggetti dovranno inoltre presentare alla Regione apposita dichiarazione sulla quantità complessiva di rifiuti ricevuti nel 2018 e sui versamenti effettuati. Le modalità di dettaglio sono rimesse a disposizioni regionali.

Il team Ambienterosa è a vostra disposizione. Per maggiori informazioni: avv. Rosa Bertuzzi (rosabertuzzi@ambienterosa.net).

NELL’AREA SOCI I PROVVEDIMENTI COMPLETI.