Tabella di aggiornamento degli importi delle sanzioni amministrative pecuniarie al codice della strada

Vista la diminuzione dell'indice ISTAT, alcune sanzioni sono rimaste invariate, mentre altre, quelle più elevate, hanno risentito a loro volta della percentuale di ribasso.

Gazzetta Ufficiale nr. 323

Art. 195 comma 3 – C.d.s.:
la misura delle sanzioni amministrative pecuniarie è aggiornata ogni due anni in misura pari all’intera variazione, accertata dall’Istat, dell’indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati (media nazionale) verificatasi nei due anni precedenti. All’uopo, entro il 1° dicembre di ogni biennio, il Ministro della Giustizia, di concerto con i Ministri dell’Economia e delle Finanze, e delle Infrastrutture e dei Trasporti, fissa, seguendo i criteri di cui sopra, i nuovi limiti delle sanzioni amministrative pecuniarie, che si applicano dal 1° gennaio dell’anno successivo

Stampa e ritaglia lo schema aggiornato 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
anvu.it

Autore:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi l’articolo sui social

Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su google
Google+
Condividi su print
Print